Vorreste sfuggire, anche solo per un week-end, al ritmo frenetico delle vostre vite? Attività sportive, scoperte turistiche o il dolce far niente, rilassatevi godendovi l’aria provenzale.

Il dolce far niente in spiaggia

Un contesto eccezionale fra sole e mare! Una vera oasi di pace… Lungo la costa, gli stabilimenti balneari vi accolgono in una cornice mitica, su una delle spiagge più belle di tutto il sud della Francia.

SPIAGGIA DI BONNE TERRASSE

Situata all’estremo sud della spiaggia di Pampelonne, subito dopo la punta su cui sorgeva la casa di Eddy Barclay, in passato la piccola ansa di Bonne Terrasse proteggeva le barche dei pescatori. La spiaggia sabbiosa che si estende per 150 metri è oggi costeggiata dalle case e vi sorge il celebre ristorante «Chez Camille» famoso per la sua bouillabaisse.

SPIAGGIA DELL'ESCALET

Situata fra Cap Camarat e Cap Taillat, questa spiaggia perfetta per le famiglie si estende per circa 350 metri. Maschera e boccaglio sono indispensabili per andare alla scoperta dei fondali marini. A meno che non preferiate noleggiare un kayak o un paddle !

SPIAGGIA DI PAMPELONNE

La spiaggia pubblica di Pampelonne è servita da nove accessi. Vi troverete stabilimenti balneari con servizio completo per il noleggio di lettini, materassini, ombrelloni, offerta di ristorazione, ecc.

INSENATURE DEL CANADEL

Senza alcun dubbio uno dei più bei paesaggi della costa mediterranea.
Per raggiungerle, prendere il sentiero del litorale partendo dalla spiaggia dell'Escalet
sulla destra verso il Cap Taillat. Dopo 700 metri, scoprirete una successione di piccole
insenature e calette di grande bellezza, con la penisola del Cap
Taillat come sfondo. Andateci la mattina presto, per avere
una caletta di sabbia tutta per voi! Spiaggia non sorvegliata.
Malgrado non esistano luoghi di rifornimento di viveri
a meno di 40 minuti di distanza, durante l'estate.
Il naturismo è praticato e tollerato.

Sul sentiero del littorale

Indicato dal porto di Saint-Tropez a La Croix Valmer (spiaggia di Gigaro)
Saint-Tropez – Plage de Tahiti – 14km –  4h30 –

Facile
Media
Difficile
Tempo di marcia per un’andata
Cani ammessi tenuti al guinzaglio. Non accessibile ai passeggini

Percorsi

Percorso A

Plage de Pampelonne – 5km –  1h30 –

Nella notte del 15 agosto 1944, essa fù il teatro dello sbarco degli Alleati in Provenza. I soldati della 3° divisione americana, sotto gli ordini del Generale O’Daniel, presero d’assalto la spiaggia di “Alpha Yellow” (soprannome dato dal Comando Alleato alla spiaggia di Pampelonne). Dal canto suo, il 509° battaglione di paracadutisti U.S.A. atterrò per errore sulle colline a nord della spiaggia (l’obbiettivo inizialmente previsto era la pianura del Muyl) il che permise di liberare la città di Saint-Tropez. Tutta la riva del mare fu allora interamente disboscata. In effetti, per ragioni strategiche di sfoltimento delle coste, a partire dal 1943, i tedeschi avevano iniziato a tagliare i magnifici pini parasole che giungevano fin sulla riva. E’ solo a partire dagli anni 50 che la spiaggia di Pampelonne diviene un luogo di turismo.

PAMPELONNE : L'ORIGINE DU MYTHE TROPÉZIEN

Percorso B

Le Migon – Bonne Terrasse – 0,5km –  15mn –

La sorgente “lou pous”
Lou pous è una sorgente risorgiva captata, sistemata e utilizzata dai pescatori di Ramatuelle per rinfrescare le bottiglie di vino o per lavare i piatti in estate. Questa sorgente ha la forma di un pozzo da cui deriva il nome che le è stato dato. (lou pous in provenzale)

Anse de Bonne Terrasse

Percorso C

Plage de Bonne Terrasse – Phare de Camarat 2,5km –  30mn

idem circuit B et

Il faro di Camarat (Nessuna visita) Messo in servizio a partire dal 1831, è il secondo faro francese per l’altezza della sua fonte luminosa al di sopra del livello del mare : 130 metri. L’attuale edificio data della fine del XVIII° secolo. La fonte luminosa, che funzionava con il petrolio, fu elettrificata nel 1946 ed automatizzata nel 1977.
Il semaforo di Camarat
Sito militare, chiuso al pubblico tranne Giornate di Patrimonio
Le Rocher des Portes chiamato anche, l’Isola aux Oiseaux.

Percorso D

Cap Camarat – Escalet 4,5km –  2h20 –

La batterie di Napoleone
A partire dal 1804, la Francia è sottoposta ad un blocco navale molto forte da parte di tutti gli stati europei. Napoleone organizza la difesa per proteggersi dai pericoli provenienti dal mare, ed installa delle batterie lungo tutte le nostre coste. Ed una di queste la si può vedere sul sentiero del littorale. Essa era “ armata da 3 pezzi di 18 su fusto ”. Si noterà la polveriera, il piccolo edificio a volta protetto verso il largo dalle rocce.
Lo Château Volterra (Privato)
Dopo avere contornato il Cap Camarat, sarete sorpresi dalla visione improvvisa dello Château Volterra, una delle più prestigiose tenute della Provence Côte-d’Azur. Costruito dal 1906 al 1912, proprietà di ricchi britannici. Si chiamava Château Camarat. Nel 1926 fu acquistato da Simone Volterra (da qui il suo attuale bone). Essa vi organizzò , numerosi ricevimenti, con la partecipazione di Raimu, Colette, Joséphine Baker, Jean Cocteau…
La Roche Escudelier
Sullo scoglio le lapidi commemorano le missioni dei sottomarini e l’evasione del vessillo del secondo reggimento dei Dragoni, durante la Seconda guerra mondiale.

Percorso E

Escalet – Cap Taillat 2km –  35mn

Magnifico sito, protetto, che vede fiorire delle specie rare : barbe di Giove, palme nane, … E’ stato abitato fin dalla preistoria e vi si può ammirare il “Dolmen della Baia di Briande” che è una tomba che risale al 2000 A.C. Questo dolmen, esaminato nel 1935, ha rivelato la presenza di punte di frecce, di pendagli e di perle. Restaurato di recente, è oggi privo del suo contenuto. Sulla piccola spiaggia vicino all’edificio delle dogane (XVIII° secolo) si trova una “aiguade” romana (pozzi).
Il Conservatorio del littorale
La sua vocazione consiste nel conservare i terreni che esso riesce ad acquisire restituendoli così ai visitatori e garantendo loro la perennità e il piacere di visitare questi luoghi.
Nel comune di Ramatuelle queste azioni sono diventate una priorità, l’educazione nei confronti dell’ambiente mediante visite agli scolari, il mantenimento della biodiversità di siti quali il Cap Taillat e Camarat, nonché la salvaguardia di luoghi storici (le Dolmen de la Baie de Briande e la Batteria napoleonica). Queste azioni sono sostenute dal comune di Ramatuelle che è un partner particolare del Conservatorio
Cap Taillat – Plage de Gigaro ( 6km – 2h – )

Plage de l'Escalet

Attività ricreative e sportive